In Israele, recentemente, i topi vengono utilizzati al posto dei cani negli aeroporti per identificare esplosivi o droga nascosti addosso ai passeggeri, perché si è scoperto che il loro olfatto è molto più sensibile di quello dei cani.

I topi non pattugliano l’area Arrivi internazionali dell’aeroporto di Tel Aviv, come fanno i cani; ma sono alloggiati in un apparato delle dimensioni di un metal detector, che contiene tre contenitori nascosti, con 8 topi ciascuno. Lavorando in turni da 4 ore, i topi annusano l’aria che viene pompata all’interno delle loro gabbie dal macchinario quando al suo interno vi passa una persona.

I topi sono addestrati a reagire alle tracce di esplosivo (come se si trattasse di un predatore): appena lo percepiscono vanno in allarme, fuggono terrorizzati nella gabbia vicino, facendo suonare una sirena.

I dati dell’esperimento parlano chiarissimo: su 1000 shoppers testati in un anno, 22 contenevano piccole tracce esplosivo e tutti sono stati identificati dai topi bio-detectors.