Io Donna – Corriere della Sera 21.2.15

L’arte di far scappare i topi. E farsi applaudire.

Il Cartier Women’s Initiative Award ha scelto sei progetti di donne. Visionarie e coraggiose. Come Carla Delfino, prima italiana premiata per un’invenzione molto speciale

Una donna che sia protagonista di un progetto imprenditoriale innovativo. Ma anche economicamente sostenibile. E quel che più conta, socialmente responsabile.

Il triplo salto mortale, premiato con il prestigioso Women’s Initiative Award di Cartier – che, per l’edizione 2015, mette in palio, per ciascuna delle sei vincitrici, un finanziamento di 20 mila dollari, un anno di consulenza aziendale personalizzata da parte degli esperti della McKinsey o della Scuola di management Insead – quest’anno è riuscito per la prima volta una italiana, Carla Delfino, titolare della Imperial Europe di Roma. Laureata in Storia dell’arte, Carla ha spento 55 candeline sulla torta proprio il giorno in cui l’abbiamo chiamata per complimentarci. E’ stata infatti l’unica a rappresentare l’Europa fra le sei imprenditrici che hanno presentato progetti originali (dalle bici in bambù a speciali progetti educativi): ricevuto il riconoscimento, sono state invitate a raccontare la loro impresa di successo davanti alla platea internazionale del Global Meeting, durante le giornate del Women’s Forum.

L’invenzione che Carla Delfino ha sviluppato, mettendo a frutto la sua ventennale esperienza di imprenditrice (fino a pochi anni fa si occupava di importazione di prodotti dalla Cina), è quanto mai singolare. Si chiama ScappaTopo ed è un repellente organico di una nuova concezione che tiene lontano i roditori da abitazioni, cantine, depositi e giardini. Destinato a sostituire i tradizionali topicidi chimici – perché efficace contro i ratti, ma innocuo per gli uomini e per gli animali domestici, oltre che a “impatto zero” sull’ambiente – quando viene dislocato nelle zone da derattizzare, diffonde nell’aria un tenue profumo, quello degli oli essenziali che lo compongono e che risultano gradevoli al nostro olfatto ma, al contrario, insopportabili per quello dei topi.

“Sto concludendo accordi commerciali per vendere Scappatopo all’estero” confida Carla Delfino, entusiasta per gli ultimi sviluppo del business, raggiunti anche grazie al supporto ottenuto vincendo il Cartier’s Women’s Initiative Awards. “Così finirò per fare esattamente l’opposto di ciò che ho sempre fatto: prima importavo in Italia prodotti esteri, ora comincerò a esportare nel mondo un prodotto italiano. Il mio”.

http://www.iodonna.it/attualita/vivere-meglio/2015/premio-cartier-09-50262018537.shtml