L’impresa 09.11.16

Scappatopo ha una storia da raccontare….Nel 2012 una chiaccherata con un amico sui danni causati ai cavi elettrici dai topi nei cavidotti elettrici, nasce una nuova sfida professionale. E’ una opportunità di business, creare un repellente per topi, perchè la legislazione mondiale sta cambiando, mettendo al bando i veleni tossici e inquinanti e ricercando nuove soluzioni eco-compatibili.

La strada giusta non è il veleno, ma è capire la natura e studiare le soluzioni che le piante hanno sviluppato per proteggersi dai topi. Infatti la formula di Scappatopo è un mix di sostanze naturali, per cui si è anche inventata una parola nuova “multirepellenza” E’ l’uovo di Colombo perchè ribalta il modello usato finora in questo settore. Non attrarre in casa il topo con le esche per cercare di convincerlo a mangiarle, ma tenerlo lontano e non farlo entrare. Come si fa coi ladri. D’altra parte in latino il topo e il ladro hanno lo stesso nome: raptus!

limpresa 9 11 16 2xy